Articoli

assicurazione

Non è passato molto dalla fine del 2020, ma già si iniziano a notare i primi cambiamenti: uno di questi riguarda il costo dell’assicurazione auto. Secondo le stime infatti sarebbe calato parecchio nel mese di febbraio 2021 (rispetto a febbraio 2019). Ma le ultime cifre dicono altro: il costo medio per assicurare un veicolo fino al mese scorso era in media 450 euro, ossia quasi il 15% in meno rispetto a febbraio 2020.

Ma il dato che più ha lasciato perplessi gli analisti riguarda il nuovo picco che si è alzato a marzzo, registrando un lieve aumento dei costi, che salgono di nuovo del 1,4%. I motivi possono essere molteplici, ma andiamo a guardare meglio la situazione da vicino.

Assicurazione auto: variazioni da inizio 2021

La fluttuazioni di gennaio 2021 fanno gridare ad un rialzo dei prezzi medi, anche perchè a febbraio la spesa media per il costo di un’assicurazione era di 450 euro. Anche se il trend è in crescita, bisogna in definitiva aspettare che la situazione si stabilizzi, considerando anche la variante Covid che non favorisce l’economia.

Il costo medio per ogni regione

I dati sono molto interessanti:

  • Emilia-Romagna: ha registrato il calo più importante (-16,5%)
  • Liguria: al secondo posto con il 16,4% in meno
  • Lazio: 15,80% in meno

Mentre per quanto riguarda la classifica delle regioni che hanno riscontrato un lieve cambiamento:

  • Valle d’Aosta -5,13%
  • Molise -9,70%
  • Basilicata -10,15%

Mentre con un calo del solo 12,13%, la Campania si riconfermacome il luogo dove la polizza costa di più. Per assicurare un auto ci vogliono circa 855 euro (circa l’+84,42% rispetto al  resto d’Italia). A seguire troviamo la Calabria con 590 euro e la Puglia al terzo con 530 euro.

Dove posso richiedere ulteriori informazioni?

In questi ultimi mesi, abbiamo assistito tutti alla nascita e sviluppo del COVID 19, per questo motivo richiedere un appuntamento in banca o con un consulente potrebbe essere difficile e pericoloso anche per la salute di intere famiglie. I nostri consulenti specializzati di Salvaconto però potranno intervenire subito grazie alle consulenze online e gratuite, e potranno assistervi in qualsiasi momento. Basta contattare il form con i propri dati per essere ricontattati gratuitamente e senza nessun impegno.

 

assicurazione rc familiare

L’RC familiare è uno dei principali servizi su cui l’utente vuole risparmiare, e ci sono molti modi in cui si può arrivare addirittura ad oltre il 40% sulla quota annuale. In sostanza, permette ai membri della famiglia di tagliare le spese sull’acquisto di una nuova polizza assicurativa quando ci sono più veicoli presenti nel nucleo familiare. Si andrà quindi ad utilizzare la classe di merito di un membro del nucleo familiare che ha già attiva un’assicurazione, utilizzando quel grado di appartenenza ed evitando cosi di partire dall’ultima classe di appartenenza.

I costi in chiaro

I dati che abbiamo estrapolato dai nostri preventivi hanno dimostrato che i soggetti che hanno già attiva un’assicurazione con la quattordicesima classe che decidono di passare ad una classe più vantaggiosa (utilizzando la legge Bersani), possono arrivare a risparmiare oltre 400 euro in un solo anno, mentre per una moto la media è superiore a 300 euro di risparmio all’anno.

Le RC auto in Europa (specialmente in Italia) sono spesso associate al meccanismo del “bonus / malus“. In alternativa esistono le RC Auto con franchigia, si tratta di contratti indipendenti dalla classe di merito che prevedono una quota.

Il mercato viene influenzato dall’area geografica, dall’età del conducente, gli anni di conseguimento della patente, il tipo di veicolo assicurato e la frequenza degli incidenti. In particolare quest’ultimo dato viene espresso secondo una scala costituita da varie posizioni, che possono essere perse o guadagnate dall’assicurato in base al numero dei sinistri. Tale posizione viene detta “classe di merito” ed evolve, in meglio o in peggio, ad ogni scadenza annuale. Il documento che certifica la classe di merito è detto attestato di rischio.

La rivalsa può essere esercitata nei seguenti casi:

  • Guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti;
  • Trasporto non conforme al codice della strada e alle indicazioni di utilizzo dell’automezzo;
  • Modifiche a parti omologate del veicolo e revisione del veicolo scaduta;
  • Patente del conducente inidonea al veicolo o non valida;
  • Quando vi sono vincoli sull’età del guidatore: conducente di età inferiore a quella prevista o conducente diverso da quello previsto a contratto;

Cosa succede per i veicoli a due ruote

Per quanto riguarda invece l’assicurazione per i motoveicoli, il costo medio che oscilla sul mercato in questi periodi varia da un totale di 700 euro fino a raggiungere 1000 in alcune regioni. Questa cifra può scendere fino a 400 euro per coloro che passano in prima classe tramite i metodi descritti sopra. Per ulteriori approfondimenti e preventivi richiedere una consulenza gratuita qui. 

assicurazione cani gatti

Perchè tutelare il proprio animale domestico con un’assicurazione?

Ci sono diversi aspetti che riguardano la tutela e la salvaguardia dei nostri amici a quattro zampe. Oggi ci soffermeremo per la maggior parte su tutti gli aspetti che interessano nello specifico animali domestici come cani e gatti. Una delle cose importanti da considerare, e’ sopratutto il costo, perche’ un‘assicurazione per un cane e’ differente da quella per un gatto.

Il rapporto Assalco/Zoomark datato anno 2018 riporta i dati secondo cui oltre 60 milioni gli animali domestici vivono nelle nostre famiglie come membri effettivi della famiglia, e circa il 67% degli italiani ne ha almeno 1. Volendo distinguere le categorie, troviamo in particolare:

  • pesci= 30 milioni;
  • uccelli= 13 milioni;
  • gatti= 7,5 milioni;
  • cani= 7 milioni;

Questi numeri collocano l’Italia sulla vetta del podio dei Paesi membri dell’Unione Europea per il rapporto animale/popolazione, mentre sale al terzo posto nel mondo per “vocazione pet-friendly“.

Mentre secondo i dati estratti da Eurispes, si e’ evidenziato un aumento della percentuale di proprietari di cani o gatti che spendono tra i 51 e i 100 euro mensili, valore che sale del 1,4% nell’ultimo anno. Ad incidere sul bilancio ricadono sopratutto le spese veterinarie, motivo per cui molti proprietari decidono di sottoscrivere un’assicurazione sanitaria per cani o gatti, nel tentativo di prevenire eventuali spese esose da dover sostenere all’ultimo momento.

Assicurazione sanitaria cane e gatto

Questo tipo di assicurazione prevede la completa copertura dei costi relativi al tipo di danno che il vostro dane puo’ arrecare, o semplicemente le spese mediche che derivano da trattamenti, cure, o incidenti improvvisi (o provocati da questi); sono incluse anche le spese veterinarie impreviste. Per capire quale assicurazione e’ la piu’ giusta per le esigenze del tuo animale domestico, è importante capire cosa copre e come funziona.

Come funziona e cosa e’ richiesto

Per quanto riguarda la sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria per animali domestici, clicca qui e un consulente ti contattera’ gratuitamente per spiegarti tutte le opzioni che hai. Ma se si vuole sapere come funziona, ecco alcuni dati:

  • Si sottoscrive come una normale polizza per famiglia;
  • Viene sottoscritta dal proprietario che e’ responsabile per l’animale;
  • Il premio da pagare puo’ avere scadenza mensile, trimestrale, semestrale o annuale (in base anche al tipo di polizza stipulata);

Va inoltre dato un occhio di riguardo al massimale di spesa ( la cifra massima stabilita che coprira’ i danni o le spese mediche). Non e’ inusuale infatti vedere un massimale di spesa più alto per gli esemplari di razza pura, rispetto a quelli previsti quelli di razza mista.

Che tipo di costi copre?

Questo tipo speciale di assicurazione per animali domestici  può avere o non avere delle limitazioni in base a diversi fattori, come: il tipo di agenzia assicurativa e la struttura scelta per curare il proprio animale domestico, e ovviamente il tipo di formula sottoscritta e il costo della rata mensile.

Cio’ che bisogna valutare attentamente quando si stipula una assicurazione per animali domestici (cani, gatti, uccelli ecc), sono sono momenti in cui bisogna affrontare spese veterinarie obbligatorie e costose in relazione alla situazione (che puo’ essere critica in caso di incidente, o piu’ lieve in caso di malattia o trattamento). In questi casi, la copertura su interventi ed esami come diagnosi, TAC, analisi del sangue, sono tutte opzioni che possono essere inserite in un programma di assicurazione, evitando cosi’ di pagare ingenti somme in momenti improvvisi.

assicurazione-auto

L’assicurazione auto è un tipo contratto stipulato tra il possessore del veicolo e la compagnia assicurativa, che garantisce la copertura dei danni ( che siano materiali o fisici causati da terzi in caso di sinistro). Normalmente, il contratto è valido per 12 mesi, al termine dei quali è obbligatorio il rinnovo. Se stai cercando un’assicurazione auto dal prezzo vantaggioso, conveniente ed affidabile, allora salvaconto è il sito che fa per te!

Scopri i consigli su comerisparmiare sull’assicurazione Auto, calcola il preventivo auto online per scoprire lo sconto che ti è stato riservato.

Che significa: “la polizza auto copre i danni”?

Se parliamo di incidenti, o danni alla struttura fisica dell’auto, la copertura base delle assicurazioni auto prevede che la la compagnia che ha assicurato il veicolo rimborsi le spese legate ai danni fisici ( se causati da terzi ) a fronte del pagamento del premio annuale da parte dell’assicurato. La polizza assicurativa (almeno non tutte) non copre invece i danni causati al conducente della vettura.

Per ottenere il massimo grado di copertura RCA, è consigliabile comprare un servizio completo, ma questo andrà a discapito del costo annuale, che ovviamente sarà maggiore rispetto alla quota annuale standard. Ciò che si va ad aggiungere di solito, sono le garanzie accessorie: queste sono in grado di assicurare la persona coinvolta un incidente anche in condizioni solitamente escluse dalla responsabilità RCA tradizionale. Tra le più comuni troviamo: garanzia Furto e Incendio, Kasko, Mini-kasko, quella per eventi naturali e atmosferici, Polizza Cristalli, Tutela legale, Polizza Infortuni conducente e infine l’assistenza stradale. Esistono anche altre garanzie accessorie: come la rinuncia alla rivalsa, coperture per proteggere animali a bordo o per ricevere una vettura sostitutiva in caso di incidente.

Cambio assicurazione se si è già assicurati

Ma cosa bisogna fare nel caso in cui ho già un’assicurazione attiva e funzionante sul mio veicolo? Per cambiare compagnia assicurativa è consigliabile innanzitutto fare un preventivo online. Questa procedura attiverà i nostri consulenti online, e dopo aver inserito i dati richiesti, saranno disponibili subito le nuove opzioni per l’assicurazione auto e verranno confrontate in base a importo del premio annuale, e i massimali entro i quali l’assicurazione è vincolata a risarcire i danni, franchigie e clausole di esclusione.

Ricordiamo inoltre che dal 1 gennaio 2013 grazie al Decreto Sviluppo Bis, si è renso più semplice il passaggio ad una compagnia assicurativa diversa, perchè stata abolita la proroga automatica del contratto assicurativo per l’anno successivo. Oltre a favorire maggiore concorrenza, l’abolizione del tacito rinnovo permette di cambiare compagnia assicurativa senza comunicare in anticipo la disdetta: è infatti sufficiente pagare il premio al nuovo assicuratore entro la scadenza.

Il servizio di Salvaconto.it permette di richiedere un preventivo gratuito e di confrontare tutti i tipi di assicurazioni auto online, con il solo scopo di trovare la più conveniente. Inserisci i tuoi dati compilando il FORM, e un consulente esperto ti spiegherà come risparmiare con le assicurazioni, in modo completamente gratuito e senza impegno.