Negli articoli precedenti abbiamo spiegato come fare per ottenere il nuovo ECOBONUS, e tutti i requisiti adatti per accedere a questo incentivo. Attualmente, ci sono ancora 200 milioni disponibili finanziati dallo Stato.

In questo articolo, invece, parleremo delle irregolarità e in particolar modo degli abusi edilizi. Questi elementi influiscono sulla domanda per ottenere le agevolazioni, nel senso che, dato che per ottenere benefici fiscali bisogna essere in regola con tutte le norme di conformità.

C’è da dire che bisogna distinguere i casi: ci sono molti soggetti richiedenti che vanno incontro a situazioni di lieve inadempimento. Queste persone sono state inserite in una particolare categoria, che è stata regolata in questo modo: secondo quanto recita l’articolo 10, comma 1, lettera p) del Decreto Semplificazioni ha introdotto il nuovo articolo 34-bis al testo unico dell’edilizia, definendo il concetto di tolleranze costruttive. In base al quale:

“il mancato rispetto dell’altezza, dei distacchi, della cubatura, della superficie coperta e di ogni altro parametro delle singole unità immobiliari non costituisce violazione edilizia se contenuto entro il limite del 2% delle misure previste nel titolo abilitativo.

Costituiscono inoltre tolleranze esecutive le irregolarità geometriche e le modifiche alle finiture degli edifici di minima entità, la diversa collocazione di impianti e opere interne.”

In caso di inadempienza forte

Il caso è diverso  per chi era già stata prevista una sorta di tolleranza, come il mancato rispetto delle norme che regolano gli allineamenti indicati nel programma di fabbricazione, il piano regolatore generale e i piani di esecuzione. Le regole generali sono contenute nell’articolo 49 del Testo unico dell’edilizia per eventuali chiarimenti.

Nella terza e ultima opzione, nel caso in cui la domanda venda rigettata completamente, esiste sempre la possibilità di rientrare nel bonus chiedendo un condono edilizio (con certificati e asseverazioni) necessarie per chiedere l’Ecobonus.

ATTENZIONE AI SITI DI SCAMMING

Sono online molti siti ”truffa” con nomi quasi uguali a quello originale: come buonomobilità.it (scritto con l’accento). Questi siti internet sono molto pericolosi, perchè i malfattori potrebbero aver installato malware o virus in grado di rubare tutte le informazioni personali. Quindi attenzione a chi pubblicizza siti fasulli.

 

Se cerchi altre informazioni sull’argomento aggiornate in tempo reale clicca su QUESTO LINK per entrare nel nostro blog.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *