Come si controlla l’assicurazione auto personale o di altri automobilisti?

Come si controlla l’assicurazione auto di un altro veicolo? In che modo è possibile risalire alla polizza auto di un’altra vettura senza passare per le autorità? È effettivamente legale controllare l’assicurazione auto di un altro civile a partire dalla targa o si tratta di una violazione della privacy? Oggi risponderemo a tutte queste domande che riguardano proprio le modalità di controllo dell’RCA di un automobilista e dei limiti di privacy che siamo tenuti a rispettare.

RCA: piccola premessa

Come saprai l’RCA è una polizza obbligatoria, ovvero vincolante per poter circolare liberamente. Questa può essere attivata dove riteniamo più opportuno, ovvero scegliendo tra un’ampia varietà di compagnie assicurative accreditate negli elenchi dell’IVASS, l’ente di vigilanza.

Ebbene gli automobilisti sono tenuti a rinnovare periodicamente la propria polizza di responsabilità civile che copre in caso di danni causati a terzi a seguito di un sinistro stradale. In aggiunta è possibile attivare facoltativamente altre garanzie accessorie come furto, incendio, cristalli, tutela del conducente, infortunio, assistenza legale e così via.

Occhio alle truffe

Per non incorrere in truffe è sempre preferibile rivolgersi a compagnie assicurative conosciute e, soprattutto, verificare in presenza di dubbi se l’azienda a cui ci siamo rivolti compaia nei registri IVASS. Qualora dovessi ricevere richieste di stipula della polizza via WhatsApp e senza pagamenti tracciabili, contratti e attestato di rischio è preferibile segnalare l’anomalia proprio all’IVASS sul cui sito web figurano anche gli elenchi di tutte le compagnie assicurative accreditate.

Come si controlla l’assicurazione auto?

Fatta questa breve parentesi vediamo come si controlla l’assicurazione auto personale o di terzi attraverso alcuni semplici strumenti online. Il primo metodo consiste nel collegarsi al Portale dell’Automobilista, un sito web al quale accediamo tramite registrazione o Spid. Fatto il log-in potremo verificare tanti dati della nostra auto tra cui polizza, scadenza revisione, tipo di motore e punti sulla patente.

Controllare la polizza di altri automobilisti

Se volessi controllare la polizza di altri veicoli basterà cliccare sul servizio di “Verifica Copertura RCA” pensato proprio per accertarsi che un veicolo immatricolato in Italia sia provvisto della polizza di responsabilità civile. Le informazioni provengono dalle banche dati incrociate delle compagnie assicurative e sono aggiornate con cadenza regolare. Ovviamente questo servizio consente solo di visionare il nome della compagnia assicurativa e la scadenza della polizza.

Perché non vediamo altri dati?

Altri dati del veicolo e del guidatore non sono assolutamente menzionati perché questo si configurerebbe come una violazione della privacy. Il Portale dell’Automobilista è certamente l’opzione più affidabile essendo una fonte ministeriale.

Tuttavia esistono anche altri metodi tra cui le app per smartphone gratuite che, grossomodo, sfruttano il medesimo meccanismo. Ci sono anche applicazioni che permettono di visionare dati circa l’ultima revisione del veicolo e il pagamento del bollo auto ma, ovviamente, sempre in modalità anonima.

Tra le app più gettonate c’è Scanner Veicoli. gratuita sia per Apple che per Android. Ne troverai comunque tantissime simili che possono rivelarsi utili in caso di sinistro e di fuga del colpevole. Puoi provare anche Verifica RCA Italia che, tra l’altro, offre la possibilità di impostare i promemoria delle principali scadenze che riguardano l’auto come bollo, revisione e polizza di responsabilità civile.

Come si controlla una polizza di targa estera?

Per i veicoli stranieri, invece, la situazione è un tantino più complicata. Difatti ci sono app che permettono questo genere di verifica ma non sempre sono funzionanti. Se hai bisogno di verificare targhe estere potresti rivolgerti direttamente alla CONSAP, la Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici.

Questa organizzazione, attraverso il portale unico, permette di ottenere informazioni di veicoli stranieri in caso di incidente stradale. La procedura può avvenire interamente online ma solo con i Paesi che aderiscono alla Carta Verde.

In caso contrario bisognerà rivolgersi all’UCI, l’Ufficio Centrale Italiano. Per ottenere informazioni su una targa estera bisognerà inviare una richiesta di verifica della copertura assicurativa tramite il modulo scaricabile dal sito e inviabile via PEC o raccomandata con ricevuta di ritorno.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.