Come allacciare Luce e Gas

Se hai deciso di cambiare casa e non sai quali sono le prime difficolta’ a cui andrai incontro, scopri come allacciare per la prima volta le utenze luce e gas. Questa operazione si effettua quando l’abitazione deve essere collegata alla rete di distribuzione energetica o del gas. Al termine dell’allaccio seguira’ la messa in posa del contatore, a cui verra’ assegnato successivamente un codice POD univoco che ne identifichera’ l’utenza. Questa operazione comprende anche l’attivazione della fornitura. Cosa significa quindi allaccio luce e allaccio gas? L’operazione che connette l’abitazione alla rete di distribuzione elettrica o del gas. In genere questa operazione comprende l’attivazione della fornitura e tutti i servizi che ne derivano.

Chi lo realizza e a chi fare la richiesta?

Questo tipo di operazione puo’ essere effettauta da un qualsiasi fornitore (scopri qui la lista dei fornitori luce e gas).  Solo nel caso in cui non si vuole attivare ancora nessun tipo di contratto la richiesta va inviata direttamente al distributore locale.

Come fare la richiesta?

Chiama il numero verde del fornitore (di solito lo puoi trovare sul sito web);

Compila il modulo tramite il sito web e spedirlo via posta, fax o email;

Se le prime due opzioni non sono disponibili, recati personalmente presso un punto vendita;

Quali documenti e dati sono necessari?

I documenti necessari per l’attivazione del servizio in generale sono: i dati della fornitura, la potenza espressa in kW, tensione, destinazione d’uso e l’indirizzo dove verra’ attivata la fornitura. Mentre per quanto riguarda i dati sensibili da dover comunicare, troviamo: dati anagrafici dell’intestatario e documento d’identità in corso di validita’, un recapito telefonico e la dichiarazione sostitutiva.

Come tutte le procedure che richiedono l’attivazione in piu’ fasi, una delle problematiche più riscontrate riguarda le tempistiche. La burocrazia e’ uno degli ostacoli piu’ comuni, ma andiamo con calma e vediamo tutti i passaggi da dover effettuare. Come abbiamo gia spiegato, la richiesta va inviata al fornitore che poi la trasmette al distributore locale. Quest’ultimo è il soggetto responsabile dell’allacciamento e dell’installazione del contatore.

Il cliente ricevera’ in ogni caso un preventivo, che dovra’ essere saldato per iniziare le operazioni di allaccio.

Tempistiche preventivo allaccio Luce: 20 giorni lavorativi.

Tempistiche preventivo allaccio Gas: 15 giorni lavorativi (lavori semplici) e 30 giorni per lavori complessi.

Una volta che il preventivo è stato accettato insieme ai termini e condizioni contrattuali, il distributore sara’ quindi abilitato ad iniziare i lavori programmati. Ricorda che le tempistiche per l’avvio e il proseguimento dei lavori possono andare da un minimo di 10 giorni fino a 60, a seconda della complessità e del tipo di abitazione.

Per risparmiare tempo e velocizzare la pratica, e’ buona abitudine iniziare ad avviare la pratica il prima possibile, poiché i tempi di attivazione possono durare fino a 4 mesi in caso di lavori complessi. Nelle prime operazioni, e’ il fornitore che fa solo da tramite con il cliente, mentre tocca al distributore locale gestire le attività per l’allaccio iniziale. Purtroppo, le società di distribuzione non hanno un servizio clienti ed in alcuni casi può risultare complicato contattarli. Inoltre non dispongono di un numero verde, ad eccezione del numero per il pronto intervento, ma solo un numero di fax per le richieste scritte.