ecologia riscaldamento elettrico

Riscaldamento elettrico: una panoramica esaustiva

È possibile riscaldare casa facendo a meno del gas? Certo che si e la soluzione è il riscaldamento elettrico. Si tratta di una soluzione sostenibile che può contribuire a inquinare meno l’ambiente e a ridurre sensibilmente le immissioni di combustibili fossili nell’atmosfera. Questa tipologia di riscaldamento si serve di radiatori elettrici che cedono calore all’ambiente circostante tramite una resistenza che scalda l’aria. In commercio trovi sia i termosifoni elettrici che le stufe ed entrambi i metodi di riscaldamento sono efficaci a ridurre i consumi di gas e a rendere piacevole la temperatura di casa.

Tipi di riscaldamento elettrico

Come avrai intuito ci sono varie soluzioni per riscaldare casa tramite la corrente elettrica. Una di queste è costituita dai cosiddetti radiatori svedesi a basso consumo, dei termosifoni che funzionano come termoconvertitori. Essi funzionano aspirando l’aria fredda dal basso e trasformandola in aria calda espulsa verso l’alto. Il calore viene propagato con un funzionamento simile al condizionatore mantenendo la temperatura costante. Ovviamente è un metodo davvero ingegnoso che ti farà risparmiare molto sulla bolletta. Inoltre non brucia ossigeno e non solleva polvere oltre a garantire una minima periodica manutenzione.

Riscaldamento a pavimento

In alternativa puoi optare per altri metodi di riscaldamento ma solo se hai la possibilità di ottimizzare la casa con le più moderne tecniche di approvvigionamento energetico come la pompa di calore al posto della caldaia e l’installazione di un impianto solare termico oppure fotovoltaico. Con un impianto di energia elettrica rinnovabile risparmierai fino al 70% dei costi delle bollette per produrre calore. Per esempio una pompa di calore o un buon impianto fotovoltaico sono perfetti in abbinamento con il riscaldamento a pavimento elettrico o idrico. Questa tipologia di riscaldamento propaga il calore in maniera davvero uniforme e piacevole pur lavorando a basse temperature e, quindi tagliando il costo di energia elettrica impiegata.

Riscaldamento a parete

Per le case più moderne è possibile installare il riscaldamento a parete, un sistema che non si vede né si sente e che è indicato per quelle zone di casa in cui non batte il sole e che sono tradizionalmente più fredde. In estrema sintesi questo sistema di riscaldamento funziona a onde infrarosse sfruttando il principio per cui il calore passa da un corpo più caldo ad uno più freddo.

Vantaggi del riscaldamento elettrico

Un metodo simile è quello del riscaldamento elettrico a battiscopa e che si collega all’impianto fotovoltaico tagliando del 15% i costi in bolletta. Non è indicato per ambienti grandi ma è comunque un sistema valido, sostenibile ed economico. Il riscaldamento elettrico comporta numerosi benefici, tra cui quelli fiscali previsti dalla legge e che ogni anno vengono fissati con la legge di bilancio. È una scelta sostenibile che ti farà risparmiare in bolletta e che darà un taglio netto ai costi del gas mentre ti occupi della salute dell’ambiente e del futuro del Pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *