Il termine 5G (acronimo di 5a Generazione) indica l’insieme delle tecnologie di telefonia mobile, le cui caratteristiche definiscono la quinta generazione dei dispositivi per apparecchi come smartphone e tablet, con una significativa evoluzione rispetto alla tecnologia 4G/IMT-Advanced. La sua distribuzione globale si è avviata nel 2019.

La tecnologia 5G ha come obiettivo principale l’ottenimento di una maggiore efficienza e versatilità nel supporto delle applicazioni di rete, ecco cosa migliora:

  • L’ottimizzazione dell’uso delle risorse di rete mediante la definizione di sottoreti virtuali indipendenti per ogni tipologia di servizio;
  • La virtualizzazione di gran parte dei dispositivi di rete e una gestione dinamica della banda disponibile tramite sistemi automatizzati di tipo SDN;
  • La capacità di gestire una maggiore quantità di dispositivi per unità di superficie (circa 1 000 000 di dispositivi per km² contro i 1 000-100 000 per km² della rete 4G );
  • Supporto per la latenza, tempi di risposta in “tempo reale”, necessari per applicazioni che necessitano di una connessione stabile e veloce;
  • Una maggiore velocità di trasmissione dei dati, teoricamente fino a 10 gigabit al secondo (Gbit/s);
  • Una significativa riduzione del consumo energetico (90% in meno rispetto alla 4G per ogni bit trasmesso);

Una rete nata per essere veloce

Con queste caratteristiche, si prevede che le reti 5G, oltre al supporto della telefonia mobile, saranno utilizzate principalmente come soluzioni per internet anche a livello aziendale e residenziale, in concorrenza con gli ISP esistenti che forniscono servizi su rete fissa, e renderanno possibili nuove applicazioni (IoT) e nelle aree di machine learning.

Come i suoi predecessori, la rete 5G è una rete cellulare di tipo digitale, in cui la zona coperta dal servizio è suddivisa in piccole aree geografiche, e queste aree sono gestite da apparecchiature denominate celle.

Tutti i dispositivi 5G all’interno di una cella ricevono e trasmettono il segnale all’antenna locale, che a sua volta è collegata alla rete telefonica e a Internet tramite fibra ottica ad alta capacità o via ponte radio. Come in tutte le reti cellulari, i dispositivi mobili che si spostano da una cella all’altra vengono presi in carico automaticamente e in modo trasparente dalla nuova cella senza perdere il collegamento.